2 giugno: la Prefettura apre le porte

Si terrà interamente in piazza Campello, a Sondrio, la 73esima festa della Repubblica. Il prefetto di Sondrio, Paola Spena, invita i cittadini  a partecipare al momento celebrativo organizzato per la prima volta, interamente, in piazza, a partire dalle 10.30 di domenica 2 giugno. In apertura lo schieramento delle forze dell’ordine, l’alzabandiera e il canto dell’Inno nazionale alla presenza della fanfara dei bersaglieri di Morbegno, seguiti dalla lettura del messaggio del presidente della Repubblica. Ma non solo.
Il compagno ricordato è Daniele Bertolini, il giovane rimasto vittima di un tragico incidente stradale causato da un automobilista che guidava sotto l’effetto di sostanze. Poi, ad esibirsi anche il coro degli alunni delle Elementari Credaro, Quadrio e Pio XII di Sondrio, oltre al recital della cantante Mara Sottocornola con i musicisti dell’Accademia Antonio Lamotta.
Sempre in piazza verranno consegnate le tredici onorificenze al merito assegnate a Claudio Gala, commendatore, a Roberto Corona, ufficiale, e ai cavalieri Nadia Bonomi, mons. Valerio Modenesi, Mauro Boccardi, Ulberto Colli, Claudio Marcassoli, Fausto Giugni, Vittorio Mainetti, Mario Poletti, Claudio Franchetti, Davide Ravanetti e Graziano Bassi.
Con la partecipazione attiva di Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine, Gruppi Alpini, Sindaci, Provincia, Coldiretti, associazioni di categoria, scuole.
Poi, la chicca. La Prefettura aprirà le porte alla cittadinanza organizzando visite guidate agli appartamenti che ospitano le alte autorità. Gli ingredienti per vivere una giornata particolare ci sono tutti. L’importante è partecipare.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
7 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top