“Arsenico e vecchi merletti”. Trionfo a Sondrio.

“Arsenico e vecchi merletti”. La piece teatrale del drammaturgo americano Joseph Kesserling, portato sul grande schermo da Frank Capra nel 1944, approda al teatro sociale di Sondrio.

Un mercoledì da tutto esaurito quello riservato, e giustamente, ad una compagnia dall’immenso valore artistico: Annamaria Guarnieri e Giulia Lazzarini (e qui, come non annoverare le copiose esperienze teatrali con Zeffirelli, Missiroli, Ronconi e Streheler), nel ruolo delle zie Abby e Martha Brewster. Un binomio per la prima volta assieme sulla scena. Con loro, un altro interprete teatrale e televisivo noto agli spettatori italiani. L’attore Paolo Romano: suo, il ruolo di Mortimer, che nella versione cinematografica appartenne a Cary Grant.

Una vicenda decisamente avvincente, spassosa e non priva di capovolgimenti, condivisa con gli altri interpreti sul palco in un susseguirsi funambolico di eventi. Un intreccio che diverte, piace e che fa dire: “Ma quanto è bello il teatro?”

Lo spettacolo, prodotto da Geppi Gleiesis per la prima volta nel 1992, attraversa oggi, a distanza di ben ventotto anni, i teatri italiani in una tournee che porta lungo la penisola divertimento, genialità e tanta maestria. Quella di un ensamble teatrale impeccabilmente a proprio agio in questa trama nella quale il lugubre fa rima con risata. 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top