Presentata la stagione del ciclismo 2019 in Valtellina

Un contenitore unico per quindici eventi di ciclismo destinati a caratterizzare il calendario sportivo del 2019 in Valtellina. E’ stato presentato questa mattina in sala consiglio di Palazzo Muzio, per la regia di Franco Angelini, consigliere provinciale delegato allo Sport e al Turismo, e di Valtellina Turismo. Presenti anche tutti i delegati degli enti territoriali fautori di questo circuito virtuoso ben organizzato e fatto proprio per valorizzare il territorio attraverso la bici, fra Bim, Parco Nazionale dello Stelvio, Comunità Montane di Sondrio, Tirano e Alta Valle, Comuni di Chiuro, Teglio, Ponte, Valfurva e Aprica, oltre, non ultima, Regione Lombardia.
Si parte con la 16esima tappa del Giro d’Italia in programma il 28 maggio con i classici mostri sacri rappresentati dalle salite del Gavia e del Mortirolo.
Kermesse sportiva subito seguita da un altro grande evento che, quest’anno, tocca la nostra provincia, quale il Giro d’Italia under 23, con partenza da Riccione il 13 giugno e arrivo in Valtellina il giorno 20. Qui, i corridori dovranno cimentarsi in una 95 chilometri di fortissimo impatto, prima assoluta nel settore. Si tratta della Aprica-Aprica con doppio passaggio sul Mortirolo, versante Valtellinese e Bresciano.
E, poi, ancora, la Granfondo Gavia Mortirolo, il Tour Transalp, il Giro Rosa con la Ponte-Passo Gavia e la Chiuro-Teglio del 9 e 10 luglio, e, fra le altre, la Bormio-Passo Gavia Kometa/Contador, team diretto dal mitico Ivan Basso, valtellinese, di Bianzone, per parte di mamma, pronto a portare il Team Kometa a livelli alti.
Il Mortirolo, infine, l’8 settembre prossimo, sarà anche di Nibali!

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top