L’Hockey incassa un 6 a 0 e Kavcic esulta

Ha incassato un ottimo 6 a 0 contro l’Aosta Gladiators e, soprattutto, la soddisfazione del proprio allenatore. L’Hockey Club Chiavenna, ieri sera, è piaciuto anche a Pavel Kavcic, solitamente contenuto nelle manifestazioni di giubilo come chi sa che, nonostante i buoni risultati, la strada da percorrere è ancora lunga.
Quattro i dischetti andati in rete nel primo tempo a partire da quello assestato da Lorenzo Marcati al minuto 3,41 su assist di Daniele Zani.
Ben tre i colpi piazzati, poi, sul finire del periodo, al minuto 16.59 da Paolo De Alberti, su assist di Alex Tava, al 17.30 da Daniele Zani, su assist di Moreno Orio e Stefano Trussoni, e al 18.20 da Marcati, ancora, su assist di Tava e Fabio Rigoni. E, nel secondo periodo, altra doppietta di Paolo De Alberti, ai minuti 20,39, e al 27.45 su assist di Marcati e Tava.
Il maggior filo da torcere ai chiavennaschi, l’hanno dato gli avversari nel terzo tempo, quando l’assedio alla porta di casa è stato maggiore. Soddisdfatto anche il coach, Pavel Kavcic, ma per il futuro, in vista dei play off, chiede di più.
Polemici rispetto agli esiti delle Olimpiadi dei Sordi, appena conclusesi,, i tifosi dei verdeblu, che dal 1984 supportano la squadra di casa al pari del pubblico, presente in forze anche ieri sera, e che si aspettavano restasse qualcosa di più, al palazzetto, illuminazione nuova a parte.
Al termine, ogni nota critica si è stemperata davanti alle polente taragne con salmì, antipasti e dolci preparati dai genitori dei piccoli hockeysti, dell’under 11 e 9, guidati da Monica Geronimi. L’han chiamato rinfresco in oratorio, ma era decisamente qualcosa di più.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
4 + 9 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top