Piateda. Fieno in fumo: piromane seriale?

Sono attualmente in corso indagini, condotte dal Comando Carabinieri di Sondrio, sull’incendio divampato nella notte tra venerdì e sabato scorsi in un campo a Piateda, in zona via Tegiacche, in prossimità della Pizzeria "La pecora nera".

Circa 2.000 i quintali di fieno, equivalenti a 500 balloni, distrutti a causa di un rogo andato avanti, incessantemente, per tutta la notte.

La prima chiamata alla centrale operativa del comando dei Vigili del Fuoco di Sondrio è giunta alle ore 1,22 del mattino. Immediatamente sul luogo delle fiamme i pompieri provenienti dal capoluogo con tre mezzi ed un escavatore per il movimento terra e lo smassamento dei resti. Con loro i vigili del fuoco volontari di Tresivio, Ponte in Valtellina e Tirano.

Le operazioni di spegnimento e di smassamento dell’enorme mole di erba carbonizzata, si sono protratte fino alle 11,30 di sabato mattina.

Bocche cucite da parte dei Carabinieri di Sondrio, ma lascia pensare il fatto che negli ultimi tempi, fenomeni come quello dello scorso weekend si siano più volte ripetuti.

Soltanto la scorsa settimana, infatti, erano stati altri due gli incendi analoghi a quello avvenuto a Piateda: a Grosio, venerdì ad andare in fumo era stato un deposito con al suo interno quattrocento quintali di fieno. Il giorno precedente, a Sondalo, un altro rogo aveva invece ridotto in cenere cinquanta quintali di legna stipati sotto ad una tettoia.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
12 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top