BPS: Bilancio chiuso col segno più.

Quasi 170mila soci per un istituto bancario che conferma solidità finanziaria, capacità operativa, ottime performances e che guarda avanti con lungimiranza, ma nel solco della tradizione.”Sempre più vicina al territorio, alle imprese con sostegni concreti (vedasi caso Cossi) e capace di dare fattive risposte anche in tempi difficili producendo utili reali”, lo hanno confermato il presidente del Gruppo Francesco Venosta e Mario Alberto Pedranzini, consigliere delegato e direttore generale della Banca Popolare di Sondrio, nel corso dell'assemblea annuale svoltasi sabato al Pentagono di Bormio. Bilancio 2018 chiuso con un risultato positivo: un utile netto consolidato di 110milioni di euro e un dividendo di 0,05 centesimi di euro per azione. Un calo rispetto all'anno precedente (dovuto principalmente all'andamento negativo dei mercati e penalizzato dai 32,2 milioni versati dall'istituto per la stabilizzazione del sistema bancario), ma in aumento la copertura dei crediti deteriorati. Una banca che si conferma supporto per famiglie e imprese. Una banca in salute in continua crescita capace di intercettare le migliori opportunità per diversificare il business. Risultati che testimoniano la resilienza del gruppo che guarda a nuovi mercati con la Cassa Di Risparmio Di Cento e la sua acquisizione sempre più vicina (via libera da parte dell'assemblea dei soci). 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
12 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top