Le scuole a lezione di economia

E’ il messaggio lanciato ieri, agli studenti delle scuole Superiori della nostra provincia, dal viceministro allo Sviluppo Economico, Dario Galli, in visita a Sondrio, in occasione della Giornata dell’economia nelle scuole, promossa dall’Ufficio Scolastico Territoriale del capoluogo. Incontro svoltosi nella sede della Provincia, l’aula consigliare di Palazzo Muzio, in cui i ragazzi hanno potuto assistere al momento formativo e approfondire i temi sul tappeto.
Tante le domande poste dagli studenti circa la situazione economica nazionale e le misure messe in atto dall’attuale governo per migliorarla. Al centro temi come la questione delle aziende che si trasferiscono all’estero, la tassazione, la necessità di coniugare lo sviluppo economico con la salvaguardia ambientale e, non ultima, la disoccupazione giovanile. “Ci sono anche tante aziende che non trovano lavoratori – ha detto il viceministro – per cui il consiglio che vi do è di scegliere accuratamente il vostro percorso di studi sia alle superiori sia all’università”.
Al termine della “lezione”, cui hanno partecipato Paola Spena, prefetto di Sondrio, e Marcella Fratta, assessore alla Cultura del capoluogo, c’è stata la visita alla “Tessuti Sondrio-Divisione Marzotto”, storica azienda del capoluogo.
La giornata dell’economia si è, poi, conclusa, alle 18, con l’iniziativa promossa dalla Popolare Sondrio e da Arca Fondi, al Teatro Sociale, per la presentazione del libro “L’Italia non merita una nuova crisi”, di Marco Fortis, direttore della Fondazione Edison, presente Andrea Cabrini, direttore di Class Cnbc.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
10 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top