Cisl, nuova sede a Livigno

In vista delle Olimpiadi 2026 il Consiglio Generale UST Cisl di Sondrio apre a Livigno una nuova sede, la sesta in provincia, che sarà gestita da Ferruccio Alberoni e Benny De Santis, e mostra ancora una volta di credere nei principi di coesione sociale e sviluppo del territorio. Attorno ad essi i relatori del convegno di questa mattina in Plaza Placheda indetto dai sindacati, che hanno messo a fuoco progetti e desideri in vista dell’evento mondiale. Ospite d’onore Luigi Sbarra segretario generale aggiunto Cisl, ben consapevole del valore economico e lavorativo del contesto livignasco. Una nuova sede quale punto di riferimento sul territorio, grande opportunità economica di crescita sociale, che si traduce in un modello organizzato di competenza e esperienza. Una nuova sede per rivalorizzare la presenza della Cisl in termini di servizi in grado di approcciare le dinamiche sociali e politiche che prevedono nel rispetto dei ruoli, una visione comune del territorio per dare alle Olimpiadi un taglio diverso.
Un occhio di riguardo al mondo del lavoro, della politica e dell’imprenditoria che dovrà essere in grado di preparare un terreno più sostenibile possibile per l’evento mondiale, e comunicarlo ai giovani.
L’amministrazione comunale ha confermato di credere in questo sogno.
Al fianco di Mirko Dolzadelli segretario Usr Cisl Lombardia con delega alle Olimpiadi 2026 anche Loretta Credaro, presidente della Camera di Commercio di Sondrio, e Michele Rigamonti, presidente della cassa edile ed Esfe di Sondrio.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top