Cassa integrazione. Un aumento del 300% che mette paura.

Nello sport si usa dire che i numeri sono importanti ma non spiegano tutto. Nel mondo del lavoro, invece, quando ti ritrovi con un più 300% di cassa integrazione c'è poco da girarci intorno. E' crisi, e di quella vera, per lavoratori e aziende, piccoli o grandi che siano.

Davide Fumagalli, segretario generale Cisl di Sondrio da 10'' non è mai successo a 41'' quest'anno.

 Il comparto turismo è in ginocchio, questo settore, così importante per Valtellina e Valchiavenna, è stato il primo a essersio fermato e sarà l'ultimo a ripartire.

Cassa integrazione, chiusure di aziende, persone che perdono il posto di lavoro.

Se possibile la situazione in Valtellina e Valchiavenna è addirittura peggio della crisi economica del triennio 2008-2010. Ora però è indispensabile guardare al futuro

E poi c'è un'analisi finale da fare. La cassa integrazione è uno strumento utilissimo ma non può durare in eterno. Un paese non può vivere di sussidi, di reddito di cittadinanza, di aiuti. Serve anche trovare un modo per ripartire dopo la pandemia, per affrontare, oltre che l'emergenza sanitaria anche quella economica     

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
10 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top