Morbegno, i giovani sfilano per il clima

Friday for future, lo sciopero mondiale per il clima, ha fatto nuovamente tappa a Morbegno. Momenti di mobilitazione proposti da giovani e rivolti ai delicati problemi che riguardano l’ambiente: l’inquinamento, l’evidenza sempre maggiore dei cambiamenti climatici, la salvaguardia del pianeta. Friday for future, sigla e movimento ecologista mondiale ispirato alle proteste dell’attivista svedese Greta Thumberg, nella città del Bitto ha avuto inizio alle 9 con il ritrovo degli studenti in piazza Sant’Antonio.
Dal sito dell’Onu emerge che ci sono 7 milioni di morti l’anno per inquinamento. Il movimento è nato, dunque, per sensibilizzare la politica e far riflettere su alcuni dati troppo allarmanti. Rispetto alla prima manifestazione, soprattutto sui social, il seguito verso questa tendenza è aumentato. A causa di verifiche e impegni scolastici la piazza, però, non era gremita.
Un movimento che cresce e si diffonde non solo attraverso le giornate di sciopero mondiale per il clima, ma anche con iniziative correlate. Coinvolte tutte le scuole della Valtellina, con studenti che vanno dai 14 ai 19 anni.
Un gruppo di ragazzi di Friday for Future Valtellina ha poi raggiunto Milano, che venerdì è stato l’epicentro delle proteste per il clima.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top