Pesca. Il primo giorno si apre con il botto.

Per il calcio dovremo aspettare. Niente basket, si gioca troppo gomito a gomito. Anche le skirace e gli altri eventi in montagna devono fare i conti con la pandemia.

Un ritorno alla normalità, invece, ci arriva dalla pesca sportiva. Ieri l'apertura per Trota e Temolo. In questo sport il distanziamento sociale fra i pescatori è già una regola, l'uso della mascherina, fra una lenza e l'altra, non ha rovinato il divertimento. L'attesa era tanta.....

Fiumi e laghi presi d'assalto, complice la bella giornata e poco importa, se il violento temporale della sera prima, ha influito sulle condizioni ideali dei corsi d'acqua per l'apertura. L'importante qui era esserci.

Del resto la pazienza è una virtù del pescatore

Pesca sportiva che è anche il volano per un turismo più attento all'ambiente, uno sport che genera posti di lavoro anche in Valtellina.

E se in tutta la Lombardia fanno discutere gli assembramenti nelle piazze, davanti ai negozi o per la ripresa della Movida, dalla pesca alla trota e al temolo ci arriva un primo segnale di ritorno alla normalità ma senza polemiche. Riprendiamoci, con calma, ma facciamolo quello che la pandemia ci ha tolto in questi mesi   

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
5 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top