Preoccupazione per i furti a Sondrio, ma le forze dell'ordine sono sul pezzo

A seguito della raffica di furti in abitazioni che ha interessato il capoluogo nei giorni scorsi, il prefetto di Sondrio Giuseppe Mario Scalia si è fatto portavoce del diffuso sentimento di preoccupazione della cittadinanza ricordando, però, in una nota stampa quanto sia sempre stato e sia fattivo l'impegno delle forze dell'ordine per fermare l'escalation del fenomeno. La vera e propria ondata di azioni criminose accresce, infatti, la paura fra i cittadini di vedersi violata la propria casa e crea una fastidiosa percezione di insicurezza personale. L'autorità di Governo ha, dunque, esortato i militari a proseguire nell'impegno che da sempre contraddistingue l'arma per la tutela della sicurezza potenziando i controlli sulle strade. Il prefetto Scalia ha, inoltre, ricevuto dal questore sondriese e dal comandante provinciale dei carabinieri i dati inerenti il fenomeno in questi primi mesi dell'anno. Da quanto riferisce la Questura dal 2018 al 2017 si è registrato un rilevante decremento dei furti: i furti avvenuti in abitazione nel 2017 sono stati 49, mentre nel 2018 sono stati 41. Nel periodo che va dal primo gennaio 2019 al 21 marzo 2019 sono stati 11. Numeri che testimoniano l'intensa attività di prevenzione posta in essere dalla Questura che nell'anno 2018 ha controllato  13883 soggetti, 7234 veicoli e denunciato 27 persone, nel 2019 sono stati controllati 2741 soggetti, 1423 veicoli, denunciate 8 persone e due fermate. Nei primi tre mesi del 2019 presso la Questura sondriese sono stati denunciati 10 furti in abitazione avvenuti nel capoluogo e nell'immediato hinterland sui quali sono in corso indagini. Da quanto riferito anche dal comando  provinciale dei Carabinieri nel corso del 2018 si è verificata una generale diminuzione dei furti in genere e in particolare di quelli in appartamento, mentre sul piano repressivo si è registrato un incremento di circa il 32% dei furti scoperti procedendo  nei confronti di circa 300 persone (tra denunciate in stato di arresto e in stato di libertà) di cui 17 per furto in abitazione. Sul piano del controllo del territorio sono stati sviluppati circa 13mila servizi preventivi procedendo all'identificazione di 43mila persone e ad un controllo di quasi 33 mila autovetture. Dal 1 gennaio al 20 marzo sono stati denunciati presso la Stazione dei Carabinieri 8 furti in abitazione commessi nel capoluogo e nell'immediato hinterland. Per uno di questi, le indagini dell'Arma hanno già consentito  di individuare e deferire. Infine, nell'anno in corso, si sta dando ancora più attenzione all'attività preventiva: nel primo bimestre si è garantito un incremento di oltre il 18% dei servizi esterni rispetto al primo bimestre dello scorso anno. 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
5 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top