Giornate Fai di Primavera, boom di visitatori a Teglio

Sapiente commistione fra antichi saperi, tradizione contadina e bellezze architettoniche il viaggio in due giorni proposto dal Fai che ha portato a Teglio ben 4mila visitatori entusiasti. Palcoscenico a cielo aperto sabato e domenica sulla ricchezza del patrimonio storico artistico tellino. Tre differenti percorsi: palazzi nobiliari, tradizione agricola con la visita dei borghi di Nigola, Boalzo, San Giovanni e la scoperta dei mulini. Porte spalancate nelle dimore solitamente chiuse al pubblico o difficilmente accessibili.11 luoghi aperti, 5 chiese e 5 palazzi storici. Fai e amministrazione comunale insieme per veicolare l'immagine culturale del territorio tellino, scrigno di tesori e per sensibilizzare la coscienza artistica di residenti e turisti accolti dai giovani apprendisti ciceroni: 150 studenti della primaria e delle scuole secondarie di primo grado di Teglio e Valgella.
In uno scenario mozzafiato le preziosità di Teglio al loro massimo splendore. Da Palazzo Cattani Morelli, vera perla Fai, chicca per gli iscritti, alla torre del Castello in pineta, alle antiche prigioni, a palazzo Besta e a molti altri. E ancora le mostre, dalle cartoline d'epoca alla rassegna fotografica “A la moda vegia” , al museo di abiti storici. I canti. Un successo grazie anche alla valida sinergia fra pubblico e privato. nota rivelatasi determinante per la piena riuscita di una due giorni da incorniciare.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
11 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top