Avis Morbegno, crescono i donatori.

Numeri con il segno più e donatori in aumento: questo il bilancio annuale di Avis Morbegno. Tutti i dati e i risultati del 2019 snocciolati nell’assemblea ordinaria dei soci, dello scorso venerdì. L’apertura della nuova sede, novità del 2019, un biglietto da visita non da poco dell’associazione, un vero e proprio fiore all’occhiello. Altro rilevante cambiamento, il nuovo direttore sanitario: Fabrizio Vellani ha sostituito nell’incarico lo storico direttore Emilio Campanella. Inoltre, le entrate avute dal sodalizio, hanno superato le uscite, permettendo così di chiudere l’esercizio 2019 con un surplus di oltre 21 mila e 140 euro. A portare notevoli vantaggi, anche la posizione della nuova sede, ubicata in via Stelvio 58, all’imbocco di via Martello.

122 la cifra dei nuovi donatori nella città del Bitto, in aumento rispetto agli anni passati (nel 2018 erano stati 98). In totale l’associazione conta 1357 soci, contro i 1314 dell’anno precedente. Sono stati depennati 80 donatori per vari motivi, un buon numero costituito da persone inattive da oltre due anni. La propaganda esercitata nelle scuole dà i suoi frutti, introducendo nell’organico nuova linfa.

Questo sarà l’ultimo anno del mandato di questo consiglio, l’Avis Morbegno è alla ricerca di giovani che si vogliano mettere in gioco e che portino idee nuove. Lo scorso dicembre il passaggio di consegne tra Emilio Campanella (da 25 anni Direttore Sanitario) e Fabrizio Vellani. All’inizio del mandato di Campanella, il numero dei donatori si aggirava intorno ai 600. Si è trattato, nel corso degli anni, di un crescendo continuo. 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
11 + 7 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top