Ricerca, il Gfb Onlus stanzia 200mila euro per la terapia

Filo diretto con il National Children’s Hospital di Columbus Ohio. Il GFB Onlus di Talamona – il gruppo familiari Betasarcoglinopatie -continua il suo viaggio nella ricerca. In una lunga chiacchierata oltreoceano si è discusso dei risultati della fase preclinica finalizzati a dare l’avvio alle prime iniezioni della terapia genica nei pazienti.

Tali risultati si sono infatti dimostrati molto soddisfacenti, al punto da essere accettati dalle agenzie regolatorie, fra cui la FDA americana, superando tutti i test di sicurezza.

Una famiglia del GFB ONLUS è già stata contattata dalla struttura di Columbus e nel mese di gennaio inizierà con la somministrazione sperimentale.

Beatrice Vola, per conto della sua associazione, ha staccato un assegno da 200mila dollari per il finanziamento della ricerca, a cui seguirà un ulteriore bonifico di 150mila dollari nel prossimo mese di gennaio. A questa somma si aggiungono ai 900mila dollari già versati negli ultimi anni.

A sostegno di questo progetto il GFB ONLUS ha avviato una lotteria di beneficenza “Tu doni… loro si curano”, che partirà a dicembre e continuerà fino all’estrazione del 29 aprile.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
5 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top