Nazario. A piedi dalla Puglia, in “quarantenda” a Chiuro.

Quanto vi stiamo per raccontare ricorda la vicenda narrata nel film “Into the Wild”, la storia vera di Chris McCandless, che scelse la natura e l’essenzialità dinnanzi ad un futuro fatto di certezze. Lui è Nazario Testa, ha ventotto anni e nel maggio del 2019, davanti ad un mondo che corre, ha scelto di camminare. Partendo dalla sua San Nicandro Garganico, in Puglia, e percorrendo il perimetro dell’Italia intera. Ora che quel mondo è fermo dinnanzi ad una pandemia per la quale ogni certezza si è polverizzata, anche lui, suo malgrado, ha piantato le tende (possiamo ben dirlo) in un bosco nel comune di Chiuro. In quarantena, pardon in “quarantenda”,assieme alla natura.

Un percorso, quello di Nazario, fatto di strapiombi, spiagge e montagne, di ostacoli non solamente fisici che hanno motivato, in parte, questo progetto. L’attraversamento di un’Italia tanto bella e a volte, purtroppo, sfregiata da tante speculazioni.

E che sono davvero tante, perché Nazario, che ha intrapreso una coraggiosa scelta etica, quella di viaggiare senza denaro in tasca, viene seguito e sostenuto da moltissime persone, anche attraverso internet.

Un viaggio che finora ha coperto la distanza di ben settemilanovecento chilometri. E siamo al quarto paio di scarpe.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top