A Sondalo ''L'Europa e i talenti'

Al Polo Formativo Professionale Vallesana di Sondalo gli studenti di oggi guardano all’Europa. Sono un centinaio e appartengono alle Consulte di Sondrio e di tutta la Lombardia, che hanno raggiunto l’edificio immerso nel bosco, oggetto di rilancio strutturale e qualitativo da parte di regione Lombardia, per giocare un ruolo da protagonisti nell’occasione di confronto e formazione di qualità data dal primo seminario residenziale svoltosi dal 15 al 17 aprile, dal titolo “Un sogno chiamato Europa”, fortemente voluto dal dirigente dell’ufficio scolastico territoriale di Sondrio, Fabio Molinari, per favorire la partecipazione dei giovani alla vita democratica del Paese.

Ospite d’onore della tre giorni sondalina, Antonio Sabbatella, capo dell’ufficio legislativo del ministero del Lavoro e Politiche Sociali, e presidente dell’Istituto di Studi Europei Alcide de Gasperi, intervenuto per fare comprendere agli studenti che ognuno di loro ha un talento che lo distingue, che deve ricercare in se stesso, scoprire e mettere in evidenza. Così nell’intervento “L’Europa e i talenti”.

Soddisfatti anche Maria Ricciardi, referente provinciale della Consulta dell’Ust e il dirigente dell’Istituto Alberti di Bormio, Bruno Spechenhauser, che ha ospitato uno degli interventi tenuto dall’onorevole Giacomo Stucchi, dall’ex ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, e dal Prefetto di Sondrio Paola Spena.

Ragazzi che guardano all’Europa, al mondo, cui chiedono di garantire loro un ambiente sostenibile, e che, alla fine, hanno condiviso il momento conviviale nel salone Liberty dell’Istituto sondalino, perfettamente all’altezza di ospitare un evento di tale entità.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 2 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top