Sondrio. Weekend natalizio dai grandi numeri.

Tanto, tanto Natale per le vie di Sondrio durante il fine settimana appena trascorso. Atmosfere dai sapori che richiamano alle tradizioni, quelle più spiccatamente spirituali, e agli aspetti più legati alla spettacolarità di questi giorni precedenti ai festeggiamenti. Sullo sfondo, un capoluogo che quest’anno ce l’ha messa veramente tutta per andare incontro ai gusti di residenti e turisti, il numero dei quali si attesta in aumento, data anche l’offerta delle attrattive loro riservate. Tra sabato e domenica, un caleidoscopio di iniziative, nonostante le bizze meteorologiche avessero fatto temere il peggio. Nella giornata di sabato, tutti in Piazza Campello rigorosamente col naso all’insù per la discesa dei Babbo Natale dalla torre campanaria della Collegiata. Un evento oramai consueto per il Natale sondriese, organizzato dalla locale sezione del CAI, particolarmente seguito dagli spettatori più piccoli, estasiati anche di fronte al falò seguito alla calata degli scalatori in rosso. Alle 18 il tradizionale scambio degli auguri dinnanzi a Palazzo Pretorio, con brindisi di rigore, alla presenza del primo cittadino, Marco Scaramellini, e degli assessori, rappresentanti dell’amministrazione comunale.

Domenica, poi, sullo sfondo di un centro cittadino nel quale a fare bella mostra di sé sono state le tante bancarelle presso le quali era possibile acquistare articoli e regali di ogni sorta, con espositori provenienti anche da fuori regione, due gli appuntamenti che hanno calamitato i numerosissimi visitatori: il presepe vivente di Scarpatetti, e il Gran Galà di pattinaggio artistico su ghiaccio in piazza Garibaldi.

Una rappresentazione della Natività già anticipata nella serata di sabato in località Sassella, e ripetuta nel rione sondriese forse più suggestivo del capoluogo, quello di Scarpatetti, appunto, nella serata di ieri. Una novità per questo 2019, che ha visto il quartiere, immerso fra architettura rurale e palazzi di stampo Barocchetto, popolarsi di arcieri, centurioni, pastori, personaggi di una rappresentazione della Natività indubbiamente toccante e che ha coinvolto davvero tutti, figuranti del posto e attenti visitatori.

A piazza Garibaldi, intanto, sinuosi volteggi e mirabolanti piroette sul ghiaccio per il Gran Galà di pattinaggio artistico. Folla assiepata ai bordi della pista che, ne siamo certi, anche quest’inverno richiamerà tanti pattinatori, neofiti e non.

E’ il Natale di Sondrio.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
10 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top