Fine settimana movimentato

E’ stato un fine settimana movimentato, quello appena trascorso, dal punto di vista degli incidenti stradali e dei soccorsi sulle piste da sci, aperte per l’ultimo scorcio di stagione, coincidente con le vacanze pasquali. Anche se non si sono registrati gravi incidenti, numerose sono state le uscite dei soccorritori chiamati, dapprima, ad intervenire lungo la statale 36 dello Spluga, in ingresso a Chiavenna, sabato, intorno alle 12.15. Un motociclista di Veduggio, Paolo Gregori, 41 anni, a bordo della sua Ducati, è entrato in collisione con la Lancia Y che lo precedeva rovinando a terra. Dapprima si era temuto parecchio per le sue condizioni, tant’è che il personale Areu e Croce Rossa è intervenuto in codice giallo, indice di gravità medio alta, mentre, poi, effettuati gli accertamenti presso l’ospedale di Chiavenna si è potuto appurare che la sua situazione era relativamente tranquilla. Rilevato un solo problema ad un braccio e il codice trasformato in verde. Qualche inevitabile disagio alla viabilità, ma subito istituito il senso unico alternato alla presenza di Vigili del Fuoco di Mese e Polizia Stradale.
Pochi minuti dopo, intorno alle 12.40, è stato necessario intervenire sulle piste da sci di Madesimo, dove marito e moglie si sono scontrati pesantemente sulla pista Vanoni. La peggio è toccata alla donna, 59 anni, che ha riportato un trauma facciale ed è stata trasportata in codice giallo e in elicottero al Sant’Anna di Como. Altri interventi analoghi sulle piste si sono registrati un po’ ovunque, ma è stato all’alba di domenica, sempre sulle nostre strade, che è risuonato l’allarme.
Un botto sinistro, infatti, ha rotto la quiete di Poggiridenti, dove, all’altezza del civico 43, lungo la Panoramica, una Fiat Punto condotta da un 24enne di Ardenno è entrata in collisione con un’auto lì parcheggiata per poi schiantarsi contro una recinzione. Non si sa come abbia perso il controllo del mezzo il conducente, se per via di un colpo di sonno, o che altro, fatto sta che la Fiat ha preso repentinamente fuoco. Il giovane è riuscito ad uscire illeso dal mezzo e si è allontanato a piedi ancor prima dell’arrivo dei pompieri e dei soccorritori di Areu-Croce Rossa. Questi ultimi lo hanno cercato in zona, senza trovarlo, mentre, poco dopo, i Carabinieri lo hanno intercettato poco distante. Ai militari il compito di accertare lo svolgersi dei fatti e capire in che condizioni si fosse posto alla guida il conducente.
Stamattina, alle 10.50, altro intervento dei pompieri sulla tangenziale di Sondrio, poco prima del passaggio a livello dei Trippi. Una Ford Focus con alimentazione a Gpl ha preso fuoco, probabilmente a causa di un guasto meccanico o all’impianto elettrico. In un attimo il mezzo il mezzo è stato avvolto da fiamme e fumo. Irrecuperabile. Illeso il conducente che, accortosi del problema, ha subito chiamato i vigili del fuoco, intervenuti tempestivamente e intrattenutisi per circa un’ora. Inevitabili i disagi alla circolazione.
Circolazione che, va detto, in questi giorni di festività e lunghi ponti, nonostante la presenza di numerosi turisti, non sta subendo eccessivi rallentamenti. Ieri sera, ad esempio, in uscita sia dalla Valtellina sia dalla Valchiavenna il traffico era sostenuto, ma scorrevole.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
8 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top