“La guerra dal mirino”. La scuola oltre le immagini.

“Flash, la guerra dal mirino”. Questo il titolo dell’incontro tenuto nel capoluogo, presso la sala Fabio Besta, nel pomeriggio di ieri. Alla cabina di regia, l’istituto scolastico sondriese “Carlo Donegani”, il Rotary Club del capoluogo e Banca Popolare di Sondrio.

Un lavoro capillare, minuzioso, maturo, quello portato avanti e culminato nell’incontro di ieri, dinnanzi ad una sala Besta stipata, dagli studenti della quinta classe ALS del Liceo Scientifico “Donegani”, di fatto seguito del volume realizzato dagli stessi studenti, e che all’incontro ha dato il nome, e nel quale sono contenute inedite fotografie scattate durante il Primo Conflitto Mondiale. E’ su queste immagini, realizzate sul teatro di guerra da Luigi Marzocchi, fotografo del Comando Supremo durante la guerra del 1915-1918, che i giovani hanno operato una attenta analisi, un’approfondita interpretazione, sminuzzando i particolari iconografici, interpretandoli. Andando ben oltre l’immagine.

L’esposizione, affidata a Giulia, Alessia, Federica, Francesco, Sara, Silvia e Lucia.

A guidare l’articolata attività portata avanti dagli studenti del Donegani, gli insegnanti Mariella Londoni, Gianluca Moiser, Giuseppe Consoli assieme alla dirigente Giovanna Bruno.

Un lavoro composito, che decodifica la memoria attraverso i mezzi tradizionali e quelli contemporanei. Da una parte il libro, il ricavato del quale è stato devoluto all’organizzazione “Medici Senza Frontiere”; dall’altra quel flash mob dal titolo “Immagini di guerra, immagini di pace”, che nell’ottobre del 2018 vide interpreti gli stessi giovani.

Il risultato, coronato nell’incontro di ieri, sta lì a dimostrare come, quanto la scuola possa farsi ponte tra la modernità, della quale gli interpreti massimi sono gli stessi studenti, e la memoria, costruendo così una formazione civica.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
10 + 2 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top