La “lezione” del legionario Pagliaro

La vita è fatta di scelte. Decisioni in conformità con i nostri ideali che guidano i gesti, trasformano la nostra esistenza e quella di chi hai vicino. Arruolarsi nella Legione Straniera, ad esempio, storico corpo militare dell'esercito francese, lo è. Un mito per molti, considerato una sorta di paradiso dove mercenari, spregiudicati e avventurieri, trovano l'agognata libertà. Ma è davvero così? A rispondere ci ha pensato Danilo Pagliaro, veneto, ospite domenica scorsa del Gruppo Alpini di Tresivio, nella sede del palazzo comunale del paese. Un militare di quelli autentici che 25 anni fa si è arruolato nella Legione nata nel 1831. Uno tosto il brigadier chef (caporal maggiore scelto) che ha partecipato a molte missioni, fra cui Afghanistan, Libano, di quelli che non smettono di credere nel valore della vita. Che non hanno paura di combattere, di essere in prima linea consapevoli di aver fatto una scelta che rifarebbero mille volte ancora con gratitudine e impegno. Ed è proprio la sua esperienza che lo induce a raccontare dal vivo cosa sia davvero la Legione. Per tacitare mitomani e lasciar spazio alla verità fatta di un solido corpo di uomini che, rinunciando alla propria identità, si sono messi al servizio della nazione. Non audaci Rambo, ma combattenti che fanno il proprio dovere al meglio e sono ricordati nel suo ultimo libro intitolato “La scelta – la mia vita nella legione straniera” scritto con Andrea Sceresini (il primo “Mai avere paura” fu un best seller). Una testimonianza diretta su cosa sia davvero la Legione. Pagliaro sfata le leggende metropolitane, i falsi miti, mostra il foglio d'arruolamento, lo stipendio, i documenti che certificano le tasse. Spiega di essere pagato dal ministero della Difesa Francese e che non è affatto corretto dire che in Legione si entra e poi si sparisce. Le persone hanno una identità dichiarata. Lui, ad esempio, si faceva chiamare Pedro Perrini. Ci si può arruolare fino a 40 anni, lui ne aveva 37. Ad oggi sente il dovere di raccontare ai giovani la realtà di questo mondo fatto di grande impegno, di ordine,disciplina e regole ferree da rispettare.

 

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
8 + 11 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top