Alle Seriole di Morbegno contro la violenza sulle donne

Un’anticipazione della Giornata mondiale contro la violenza delle donne è stata portata avanti da un gruppo di donne, domenica scorsa a Morbegno, alle Seriole, area abbandonata nel centro storico, nelle vicinanze del Palazzo Malacrida. Un’azione di solidarietà verso una piaga sociale ancora da debellare e che continua a far registrare numeri preoccupanti. A guidare l’iniziativa Tina Mazzoni, del gruppo “Amici delle Seriole” e socia dell’associazione Penta – Partecipazione, etica, natura, territorio, arti - di Mariano Comense. Esposto dalle donne lo striscione “Se ti usa violenza, tu usa la testa”, mostrato nel fine settimana anche dall’associazione sportiva Asm 70 Morbegno di basket del presidente Sandro Nava. Altri sodalizi sportivi coinvolti nell’iniziativa: l’Olympic Morbegno, l’Mgm 2000, le giovanili della Sportiva basket Sondrio e l’Alto Lario settore calcio con un minuto di silenzio hanno ricordato e posto l’accento su questa problematica.
Per contrastare la violenza sulle donne e i femminicidi, a Sondrio, è stato creato il Centro antiviolenza “Il Coraggio di Frida”, su iniziativa di un’equipe femminile di operatrici con esperienza sia sui temi del contrasto, che della prevenzione della violenza. Associazione nata nel 2017, in costante evoluzione, tanto che nel 2018 è avvenuta l’apertura di uno sportello a Chiavenna. Dalla sua fondazione 176 donne si sono rivolte al centro. La maggior parte l’ha fatto dopo lunghi anni di relazione con il maltrattante e ha figli.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top