Nove nuovi soci per i Lions Bormio e Livigno

Vigore ai service del futuro, grazie all’ingresso di nove nuovi soci tra le fila dei Lions Club Bormio, alle soglie del mezzo secolo, e del fratello più giovane, il Satellite Livigno, nato quattro anni fa, punte di diamante del distretto 108 ib1, che conta 2.550 soci e 87 club. Sono figure di grande disponibilità, quelle entrate sabato scorso, importanti in numero e qualità professionali, pronte a dare nuova linfa in termini di contributo esperienziale e volontariato.
Ivan Micheletti, Alberto Paolo Giudes, Paolo della Morte, Hussein El Mabruk e Vincenzo Giovine, entrano nel Lions Bormio, mentre Sergio Cantoni, Ermanno Zini, Mauro Bormolini, Cristoforo Domiziano Franzini nel club del Piccolo Tibet. Sulle loro giacche il Governatore Carlo Sironi ha appuntato la preziosa spilla di riconoscimento, che li impegna.
La contrada Beltramelli di Tirano, luogo preferito dei ritrovi dei Lions di Bormio e Livigno, ha saputo accogliere con impeccabile ospitalità gli amici anche questa volta. Nuovo capitale umano, di cui gioisce anche colui che è stato il promotore della collaborazione tra Bormio e Livigno, il past governor Danilo Francesco Guerini Rocco.
Ospite della serata lionistica Alessandro Bertolini, oncologo dell'Asst Valtellina e Alto Lario, che ha relazionato sui farmaci moderni e sulle strategie sostenibili per le nuove cure. Tra gli ospiti, tanti governatori del passato che hanno fatto la storia e che oggi guardano al futuro. Come Norberto Gaulteroni, vice presidente Alpine Lions Coopertion che raggruppa in un unico progetto tran frontaliero, insieme al Distretto 108 ib1, Germania, Svizzera, Austria, Slovenia e Francia.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
5 + 8 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top