Gestione acque di Valtellina e Valchiavenna alla provincia.

E' passata in Regione la proposta mossa dal gruppo della Lega Nord in merito alla gestione provinciale del demanio idrico. A disposizione 3 mesi di tempo, ora, per approvare il progetto di legge che trasferisce, appunto, alla provincia, la gestione delle acque di Valtellina e Valchiavenna, ampiamente saccheggiate. Un'ottima notizia, soprattutto dopo la pessima che era giunta venerdì scorso, quando si era votato in Senato il maxiemendamento alla Finanziaria, che aveva abrogato 3 articoli della Finanziaria 2003 che riconoscevano la gestione delle acque ai comuni prevalentemente montani. Competenze che non avevano ancora trovato riscontro nella realtà per quanto riguarda la provincia di Sondrio. Nel documento avanzato dalla Lega si legge dell'importanza della nostra provincia in termini di produzione di energia idroelettrica, tant'è che l'85% di questa viene trasportata oltre confine. Torrenti e fiumi saccheggiati per produrre energia pulita che tutti inseguono ed esigenza di salvaguardia del territorio. Gestendo direttamente il demanio idrico, le risorse a disposizione della provincia sono destinate ad aumentare sensibilmente.
  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
9 + 10 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top