Infrastrutture, la Regione accelera

Miglioramento e potenziamento della rete viaria e ferroviaria di accesso alla provincia di Sondrio e soluzione delle criticità in essere nella sanità di montagna. Queste le priorità iscritte nell’agenda di Regione Lombardia per il territorio di Valtellina e Valchiavenna, presentate e discusse, oggi, con gli stakeholder locali, riuniti nella sede del governo regionale di Sondrio alla presenza di Massimo Sertori, assessore alla Montagna, di Attilio Superti, vicesegretario generale del Pirellone, e di Antonio Rossi, sottosegretario alla Presidenza con delega ai grandi eventi sportivi. Assente per impegni sopravvenuti il governatore Attilio Fontana.
In attesa del verdetto del Comitato Olimpico Internazionale del 24 giugno prossimo, quando verrà annunciata la location delle Olimpiadi del 2026, Regione Lombardia traccia la propria rotta confermando l’impegno nel risolvere le criticità esistenti sul piano infrastrutturale rilevate, anche, dal Cio medesimo.
Completamento della tangenziale di Sondrio, recupero di venti minuti sulla ferrovia Tirano-Milano e messa in sicurezza della superstrada 36, in particolare della galleria Monte Piazzo, i punti nodali. Venti i milioni necessari per realizzare la bretellina di Dervio e 5 quelli per lo svincolo di Piona.

Rimandata al post elezioni, ma senza ulteriori dilazioni, invece, la presentazione del Piano strategico sulla sanità di montagna redatto dal Politecnico di Milano.

Ultimo, ma non ultimo, il tema della semplificazione delle procedure amministrative in capo a Regione Lombardia. Sessanta le iniziative in essere nell’anno in corso.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
5 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top