Alla Fojanini si impara la difesa della vite.

Flavescenza dorata della vite e contenimento della tignoletta mediante la tecnica della confusione sessuale, queste le tematiche dell’interessante incontro andato in scena questa mattina alla Fondazione Fojanini, a Sondrio. Affrontate due problematiche considerevoli per la difesa della vite. Il fenomeno attribuito alla colorazione gialla dorata che colpisce foglie, tralci e grappoli di vitigni e quello della confusione sessuale generato da insetti parassiti come la tignoletta, sono stati analizzati da specialisti.

Dai relatori presenti all’incontro, un quadro completo e preciso sulle problematiche e una spiegazione su come affrontarle. È lo Scaphoideus titanus l’insetto portatore del virus della Flavescenza dorata, una malattia sulla quale i viticoltori hanno il dovere di porre la massima attenzione.

E’ l’estate il periodo in cui lo Scaphoideus titanus risulta più sensibile ai trattamenti insetticidi.

Fondamentale che tutti i viticoltori collaborino per comunicare casi sospetti di questa malattia e che, nel caso, mettano in atto i trattamenti insetticidi, resi obbligatori da un apposito decreto.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
13 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top