A Sondrio Elisabetta Viviani.

Una trasferta tutta sondriese per la cantante Elisabetta Viviani e per il cantautore e produttore Claudio Damiani, ospiti ieri sera presso il ristorante “Crap” di Tresivio.

Una collaborazione, quella tra i due artisti, oramai trentennale e consolidata da una recente uscita discografica: “Le donne della mia età”.

Un album composto da 10 brani, tutti ugualmente appetibili all’ascolto, arrangiamenti verso i quali si è in parte perduta l’abitudine, peculiarità di quella musica italiana nella quale è la melodia il vero valore aggiunto e in cui la bellezza del quotidiano, quella alla portata di tutti, fa il testo.
Da una parte una delle voci che maggiormente hanno contraddistinto la scena musicale italiana negli anni Settanta e Ottanta e alla quale il pubblico non ha mai smesso di riconoscere la propria affezione (Chi non ricorda la sigla di “Heidi”, cartone animato considerato un must della tv dei ragazzi), quella Elisabetta Viviani delle sigle, certo, ma anche dei tv show come Evviva l’Allegria, Buona Domenica e La sai l’ultima?.
Dall’altra l’autore, produttore e collaboratore di Gian Pieretti, Mino Reitano, Little Tony, Toto Cutugno, quel Claudio Damiani che dai primi anni Settanta non ha mai smesso di produrre brani che hanno portato la melodia italiana in giro per il mondo.

Storie di una musica italiana fatta di melodia, sempre attuale e mai fuori moda ma, verso la quale trapela una certa nostalgia. Specie in via di estinzione sullo sfondo di un panorama musicale sempre più indirizzato a logiche commerciali troppo spesso legate al fenomeno dei “Talent”.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top