Arrestati due professionisti del furto

Furto e tentato furto aggravato, porto illegale di arma da sparo, nella fattispecie una calibro 22 dotata di otto munizioni, e resistenza a pubblico ufficiale. Queste le accuse mosse nei confronti di due cittadini albanesi, Gon Bilaci, 45 anni, e Adelajid Dylja, 28 anni, irregolari sul territorio nazionale, il più giovane già raggiunto da provvedimento di espulsione adottato dalla Questura di Bergamo, già resisi responsabili di furti in provincia di Trento, tant’è che Dylja era stato intercettato dal commissariato di Rovereto e denunciato a piede libero.
Soggetti ritenuti scaltri e pericolosi, già attenzionati, e che ieri pomeriggio sono stati bloccati dopo aver tentato di entrare nell’abitazione di un’anziana ad Ardenno, che in quel momento si trovava a Messa. Operazione non riuscita dal momento che il genero della donna, residente nei pressi, ha visto uno dei ladri arrampicarsi fino al balcone, mentre i secondo malvivente faceva da palo. E, subito, non solo li ha fatti fuggire, ma ha anche avvisato le forze dell’ordine. Riuscito, invece, il secondo furto messo in atto poco dopo in un’abitazione di Villapinta di Buglio in Monte, dove, oltre a monili, hanno asportato anche una pistola legalmente detenuta dal legittimo proprietario. E’ lì che i militari dell’Arma, coordinati dal Luogotenente Antonio Sottile, comandante della stazione Carabinieri di Morbegno, e gli uomini della Squadra Mobile della Questura, diretti da Carlo Bartelli, li hanno raggiunti e braccati. Senza indugio, perché sapevano da tempo come si muovevano, utilizzando non una, ma due auto, entrambe Pegeut, presenti sul luogo del misfatto.
A coordinare l’attività investigativa il sostituto procuratore della Repubblica Elvira Antonelli. Ma il fatto che i malviventi siano stati assicurati alla giustizia e che le notizie di reato emesse per furto in abitazione, come rilevato dal procuratore Claudio Gittardi, siano in calo del 15% rispetto allo scorso anno, non deve far abbassare la guardia.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top