A Chiavenna per un giorno in Paradiso.

Nella parte orientale di Chiavenna, per quanti non lo sapessero, c’è il Paradiso.

E nome più adeguato non avrebbe potuto trovarlo il colle che, assieme al Castellaccio, altra collina, compone il parco botanico-archeologico da cui prende il nome. L’affaccio è da mozzafiato, verso una delle più suggestive visioni panoramiche dell’intera zona: il centro storico, Pratogiano con i suoi crotti ed il complesso di San Lorenzo sono lì, a fare bella mostra di sè.

Domenica 25 agosto scorso, un appuntamento che ha abbondantemente incontrato il favore di quanti sono intervenuti alla manifestazione dal titolo “Un giorno in Paradiso”, e che prevedeva una serie di visite guidate del parco archeologico botanico.

L’iniziativa, nata da una collaborazione tra le associazione Amici del Paradiso e Giardino Valcava, con la Stazione Valchiavenna dell'Università di Milano e con il contributo del glottologo Andrea Martocchi.

La giornata di visite, interamente a titolo gratuito, ha dato così modo ai tanti turisti che non solamente durante il periodo estivo invadono la città del Mera, ed agli stessi chiavennaschi, di conoscere o riscoprire questa piccola ma tanto suggestiva meraviglia.

A fine giornata, poi, tutti con gli occhi all’insù, per uno sguardo rivolto alle stelle sotto la guida dell’astronomo Andrea Grassi, accompagnati dalle note musicali di Luca e Andrea.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top