Lorella Cecconami, nuovo direttore generale Ats della Montagna

E’ di ieri sera la delibera di Giunta con la quale Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, ha nominato i nuovi direttori generali delle 8 Ats, agenzie di tutela della salute, delle 27, Asst, Aziende socio sanitarie territoriali, e dei 4 Irccs, Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico lombardi.
Poche le conferme e numerosi i cambiamenti per un assetto che decollerà dal 1° gennaio prossimo e che sarà, nelle intenzioni, destinato a confermare il ridisegno della sanità lombarda introdotto con la legge di evoluzione del sistema sanitario del 2015. Tre anni sono trascorsi e molti restano ancora i nervi scoperti. Anche in casa nostra, quella di una sanità di montagna sperimentale e, per ciò stesso, di ancor più difficile attuazione.
Toccherà a Lorella Cecconami, attuale direttore sanitario dell’Ats della Montagna, nella sanità pubblica dal 1991, arco di tempo quasi tutto trascorso in provincia di Sondrio, occuparsi del tema considerato che, proprio a lei, è andato il prestigioso incarico di direttore della locale Ats. Ruolo ricoperto in questi ultimi tre anni da Maria Beatrice Stasi, nominata direttore dell’Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo, una delle aziende più prestigiose di tutta la Lombardia.
Restando sul territorio di casa nostra, altra sorpresa è rappresentata dalla nomina di Tommaso Saporito, attuale direttore sanitario dell’Asst Fatebenefratelli Sacco, alla direzione generale dell’Asst Valtellina e Alto Lario, realtà che ben conosce essendo stato direttore sanitario della medesima durante il mandato di Luigi Gianola e, poi, col commissariamento in capo a Maria Beatrice Stasi. Tommaso Saporito andrà a sostituire Giuseppina Panizzoli, che, pur inserita nell’elenco dei 100 papabili alle nomination, non ha ottenuto incarichi.
Infine, cambio della guardia anche all’Asst Valcamonica dove l’attuale direttore generale, Raffaello Stradoni lascia per l’Asst di Mantova e passa il testimone a Maurizio Galavotti. Nessuno scossone in Areu, agenzia regionale dell’emergenza e urgenza, diretta da Alberto Zoli, dato che è in scadenza a dicembre 2020.
I neo direttori resteranno in carica per cinque anni.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 4 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top