NUOVA TOPONOMASTICA NELLE FRAZIONI DI SONDRIO A SALVAGUARDIA DELL'IDENTITÀ STORICADEI LUOGH

Con i nomi di vie, vicoli e piazze e con la numerazione civica soccorsi e consegne saranno più veloci e sicuri
Dieci frazioni per 120 tra vie, vicoli e piazze: nuove denominazioni e numeri civici per sistemare una situazione che è causa di disagi per gli abitanti e che dà origine a diversi problemi.
Il
progetto della nuova toponomastica, avviato dall'Amministrazione comunale nel 2019, rallentato dalla pandemia, sta per concludersi. ≪Tutto è stato definito - annuncia l'assessore Barbara Dell'Erba -, i cartelli con i nuovi nomi sono stati ordinati e le posizioni già individuate: contiamo di poterli installare in tempi brevi.
Purtroppo le difficoltà causate dall'emergenza sanitaria e il lungo iter previsto per le autorizzazioni all'utilizzo
delle denominazioni da parte degli organi sovraccomunali hanno rallentato i lavori. Siamo consapevoli dell'importanza che questo progetto riveste per gli abitanti e in questi mesi abbiamo fatto tutto quanto di nostra competenza per realizzarlo, purtroppo ci sono tempi autorizzativi sui quali non abbiamo potuto incidere, ma
siamo giunti alle battute finali≫. L'iter previsto dalla normativa, lungo e articolato, è durato mesi: il Comune ha
dapprima trasmesso gli atti alla Prefettura che li ha a sua volta inoltrati alla Soprintendenza Archeologica Belle
Arti e Paesaggio e alla Società Storica Lombarda di Milano per le considerazioni. Ricevuto il parere da questi
enti, il Prefetto ha firmato il decreto e lo ha inviato nei giorni scorsi al Comune che, a quel punto, ha potuto procedere con la richiesta per la fornitura dei cartelli.
≪È un progetto importante al quale teniamo molto - spiega l'assessore alle Frazioni Lorena Rossatti -, un
ulteriore riguardo riservato alle frazioni dalla nostra Amministrazione, che è stato accolto con entusiasmo dai
cittadini. Con loro abbiamo avuto un confronto positivo e costruttivo: un elemento imprescindibile per noi. Dare
un nome a tutte le vie era un dovere, sia perché prescritto dalla legge sia, soprattutto, per garantire la celerità e
la sicurezza nei soccorsi e l'efficienza nei trasporti e nelle consegne≫.
I nomi di vie, vicoli e piazze che, con la
nuova numerazione, consentiranno di riordinare la toponomastica, sono stati prima indicati quindi selezionati
dagli abitanti, ai quali è stata sottoposta la proposta dell'Amministrazione comunale, affinché fosse proprio chi
risiede nelle frazioni a scegliere le denominazioni che meglio definiscono i luoghi, per salvaguardarne l'identità
storica. Il progetto è totalmente a carico del Comune che fornirà gratuitamente i cartelli con i nuovi numeri civici.
Grazie ad un accordo con le Forze dell'ordine, la Camera di Commercio, Asst e Ats l'adeguamento degli indirizzi
modificati avverrà in maniera automatica 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top