Un fondo in memoria di Daniele.

"Daniele non deve solo parlare, ma anche urlare, affinchè situazioni come quella che lo hanno colpito non accadano più". A parlare è Marco Dell'Acqua, presidente della Fondazione ProValtellina Onlus e il riferimento è a Daniele Bertolini, il 18enne di Buglio in Monte, studente della V h dell’Itis Mattei di Sondrio, scomparso il 19 ottobre dello scorso anno, travolto ed ucciso sulla statale 38, a Castione Andevenno da un’auto che procedeva in sorpasso a folle velocità. Dell’altro ieri la sentenza di condanna del conducente il mezzo, di oggi, la notizia dell’istituzione di un fondo dal titolo “La voce di Daniele”, voluto dai suoi genitori, unitamente ai compagni di classe, all’istituto che frequentava, alla Prefettura, all’Ufficio scolastico Territoriale e a Pro Valtellina Onlus. Il ricavato del primo memorial “La vita è bella” intitolato al giovane, corsa non competitiva in programma l’11 agosto prossimo a Buglio in Monte, confluirà nel fondo istituito presso ProValtellina che ne raddoppierà l’importo per destinarlo a vacanze studio all’estero quali quelle effettuate da Daniele stesso, con l’Itis Mattei, e con ampio ritorno in termini di crescita personale e di studio.
Al fianco dei genitori di Daniele, mamma Gianna Perregrini e papà Giampiero, oggi, in conferenza stampa, il Prefetto di Sondrio, Paola Spena, il funzionario dell’Ufficio scolastico territoriale, Domenico Longobardi, il preside dell’Itis Mattei, Massimo Celesti, e, fra gli altri, quattro amici e compagni di classe del giovane scomparso, Sara Masa, Laura Bettini, Fabio Bricalli e Stefano Tognatti.
Forte il messaggio lanciato dai genitori di Daniele, reduci dalla partecipazione al rito abbreviato da cui è sortita la condanna di Mirza Trokic. "E stata confermata la fiducia che avevamo nelle istituzioni e nella giustizia - dice mamma Gianna -, mentre a pesare, in particolare, è una frase che ho sentito ripetuta più volte durante tutta la fase istruttoria e processuale: "non l'ho visto".
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top