Il mondo della bicicletta è il nuovo volano economico per la montagna.

Forte, chiaro e confortante per il comparto turistico della provincia di Sondrio, in particolar modo dell’alta valle, il dato emerso da Bike Economy, roadshow organizzato dal Gruppo Sole 24 lunedì 14 ottobre ai Bagni Nuovi, dal titolo: prospettive di economia a due ruote. Partner locale Bormio Marketing, bravo a radunare istituzioni, esperti del settore e ospiti internazionali con l’obiettivo di mostrare come la bicicletta nelle sue varie sfaccettature possa rappresentare un volano per le economie locali. Occhi puntati naturalmente all’impatto sul turismo, all’indotto connesso alle infrastrutture a supporto delle discipline outdoor, sino al ritorno dei grandi eventi. Il cicloturismo cresce del 10% l’anno – dice Maurizio Seletti, destination marketing specialist di Bormio, parlando di alchimie e di unicità di un territorio; i mesi di apertura delle strutture alberghiere sono passati da una media di sette ad una di 10. Al di là dell’aspetto emotivo, passionale, esperienziale, culturale, il successo del cicloturismo è una concretezza”.

Presenze d’oc, come Davide Cassani presidente Apt Emilia Romagna, Omar Di Felice ultra cyclist, Gerardo Gallucci referente della Provincia di Sondrio per Istituto per il Credito Sportivo, Philippe Julienn Global Head of Marketing & Commercial Haute Route, Tarek Rasouli former, pro rider e proprietario Rasoulution, Fabrizio Ravasio organizzatore Italian Bike Festival, Marco Saligari ex pro rider, Gianluca Santilli dell’Osservatorio Bike Economy, Marc Schneider Race Director Transalp, Roberto Volpato sindaco di Bormio, Mario Zangrando local rider e presidente del settore ciclismo dell’Us Bormiese. “Il mondo della bici dice il primo cittadino, é diventato una delle risorse più importanti; ogni giorno dell’anno c’è qualcuno che pedala su per le nostro montagne; nostro è l’impegno di coltivare queste terre e renderle attraenti”

Il ciclista e lo sciatore parlano lo stesso linguaggio, usano le stesse strutture; pedalare è guardare intorno alla velocità giusta senza involucri o filtri, sentire gli odori, é il modo migliore per vivere; bicicletta paragonata ad uno psicanalista, bellissima lente di ingrandimento sul mondo, sostenibile, che fa bene all’ambiente e alla salute, crea amicizie, trasmette emozioni, è alchimia e porta tanti soldi». La bicicletta, aggiunge Maurizio Seletti, è una piattaforma eccezionale per la vendita e creazione di esperienze uniche che trasformano il cliente nel più importante ambassador fuori dalla località» .

Chi scia a Bormio d’inverno viene a pedalare in estate, perché condivide la stessa cultura. Forte e chiaro il messaggio dei ospiti: ci vogliono gli stessi investimenti che avete fatto per l’inverno, ma bisogna muoversi perchè “i vostri vicini” viaggiano più veloce. Per Mario Zangrando «La bicicletta rende il mondo migliore; per far crescere una economia a due ruote bisogna trasmettere e vendere passione, emozione, la stessa che viviamo noi che andiamo in bici; sogno che lo Stelvio diventi una strada slow”.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
8 + 9 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top