Valmalenco, luogo di "perdizione"

“La particolarità dell’ordinario che si svela sotto occhi nuovi, senza sovrastrutture”.
La offre Michele Comi, guida alpina malenca, la miglior lettura del significato di “Altro Festival”, la due giorni in simbiosi con la natura, alla ricerca, non affannata, di un’armonia a tratti perduta, fra l’uomo e il suo habitat. Non è nuova, la Valmalenco, a questo tipo di proposte, che gli uomini e le donne della sua montagna sanno formulare offrendo dimensioni in cui potersi ritrovare, ovunque, a qualsiasi quota, in quota. Un terreno sfidante, che è piaciuto agli organizzatori, Valmalenco Verticale, guide alpine, Comune e Pro Loco di Chiesa, Bike Bernina, e che ha fatto breccia anche in parecchi turisti e residenti. Duecento i ragazzi delle scuole di Sondrio e di Chiesa che hanno aderito ai laboratori didattici nella giornata di sabato 6 ottobre, i primi salendo fino ad Arquino, i secondi scendendo fino a Torre. 250, invece, i viaggiatori erranti lungo l’asta del Mallero, che sono transitati dagli info point della stazione e di piazza Campello per acquistare il kit composto da zainetto con borraccia, mappa e piccolo vademecum dell’errante. Suggerimenti per una buona scoperta della Valmalenco, da Mossini, su su, fino a Chiareggio. Senza fretta, però.
Una modalità non per tutti facile, abituati come si è al tutto e subito, perché, in questo caso, si è trattato di cercare le proposte e di sceglierle. Fra le tante, a Gombaro le 100 storie con Gianni Manfredini, ad Arquino e alle Gole del Mallero di San Giuseppe le esibizioni mozzafiato di slack e high line con i “funamboli” di Slackline Bologna, i laboratori di stone balancing, le pietre in equilibrio di Andrea Mei, il bouldering lungo il sentiero Rusca e nelle contrade, i guadi sul Mallero, i racconti attorno al fuoco con Franco Michieli, Davide Sapienza e Andrea Mori, la musica Klezmer di Baraccone Express in Sant’Anna di Torre, gli Handpan di Paolo Borghi, impossibile dar conto di tutto il pannel offerto.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top