TRASPORTO SCOLASTICO IN VISTA DELLA RIPRESA DEL 7 GENNAIO, PIANO DEFINITIVO ENTRO IL 22 DICEMBRE

Si rende noto che in data odierna il Prefetto di Sondrio Salvatore Pasquariello ha presieduto in videoconferenza la riunione del “Tavolo di coordinamento” per un esame congiunto delle problematiche relative alla ripresa dell’attività scolastica in presenza al 75% programmata per il 7 gennaio prossimo e al trasporto scolastico.
All'incontro hanno partecipato il Presidente della Provincia, i Sindaci e/o i rappresentanti dei Comuni di Sondrio, Bormio, Chiavenna, Madesimo e Tirano, il dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio, il Dirigente dell’Ufficio territoriale della Regione Lombardia, il Direttore dell'Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale, un Dirigente di Trenord, i rappresentanti della Confartigianato Imprese di Sondrio, dell’Associazione Imprese di noleggio con conducente e delle ditte Automobilistiche Perego, Gianolini Servizi e Trasporti e Società Trasporti Pubblici di Sondrio.
Nel corso della riunione i rappresentanti dell’Agenzia per il trasporto pubblico locale, di Trenord e delle ditte di trasporto private, in vista della suddetta ripresa dell'attività scolastica "in presenza" e della relativa gestione dell'utenza, hanno confermato la più ampia disponibilità alla costante collaborazione e allo stretto raccordo sia con le Amministrazioni locali, sia con l'Ufficio Scolastico Territoriale e con i vari dirigenti degli istituti scolastici al fine di individuare con esattezza il numero e la tipologia di studenti che dovranno recarsi presso gli istituti scolastici e scaglionarne e contingentarne gli ingressi.
Stretto raccordo che si è già verificato con successo fino ad ora.
In proposito, il Prefetto si è complimentato con tutti per aver già da maggio scorso partecipato con grande impegno a questo tipo di riunioni che hanno costantemente accompagnato le varie fasi della ripresa delle attività scolastiche, sotto la diversa forma della “terza sezione della Conferenza Permanente”.
E' stata ribadita, altresì, la necessità di assicurare un servizio di trasporto pubblico "sicuro" in ordine all'aspetto igienico-sanitario, attraverso costanti sanificazioni dei mezzi ed assidui controlli circa il rispetto delle regole sull'uso dei dispositivi di protezione individuali e sul distanziamento sociale, nonché l'esigenza di garantire tramite la didattica digitale integrata anche agli studenti in quarantena la partecipazione, in modalità da remoto, alle attività scolastiche.
La settimana prossima continuerà il confronto ristretto, a livello tecnico, tra i soggetti più direttamente interessati e martedì 22 dicembre si terrà un’ulteriore riunione del Tavolo di coordinamento per assumere le decisioni definitive dirette a garantire la riapertura in sicurezza delle scuole al 75% in presenza il 7 gennaio 2021.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
2 + 8 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top