“C’era una volta il West” a Chiavenna

E’ partita sulle note di “C’era una volta il West” la notte magica di Chiavenna. Quella di San Lorenzo, il patrono, in cui tutti i nasi sono all’insù alla ricerca della loro stella.
Gremita all’inverosimile la Collegiata di San Lorenzo, a Chiavenna, dove, attorno ai musicisti, l’Ente Filarmonico di Guidizzolo, Syncopated, orchestra formata nel 2015 e diretta dal maestro Luca Ballabio, si sono strette centinaia di persone. In prima fila, accanto ai sindaci di Chiavenna, Luca Della Bitta, e Piuro, Omar Iacomella, il prefetto di Sondrio, Paola Spena, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giancarlo Giorgetti, in valle per la consegna del Premio Madesimo, e, fra le autorità civili e militari, il comandante provinciale dei Carabinieri, tenente colonnello Emanuele De Ciuceis.
Per tutti un’ora e mezza di musica d’alto livello, con protagonisti autori come Nino Rota ed Ennio Morricone. Temi da film che hanno catturato e trascinato il pubblico in una dimensione magica, tale qual è la notte di San Lorenzo.
Poi, tutti nel centro storico della città del Mera per assaporare l’evento “Chiavenna a lume di candela” curato da Valchiavenna Shopping e Events & Festival. Luci spente nelle vie Dolzino, Pedretti, e Paolo Bossi e nelle piazze Pestalozzi e Bertacchi, sostituite da 1500 candele. E, fino all’una, spettacoli di mangiafuoco, sette, provenienti da tutta Italia.
Grandi e piccini a gustarsi gli spettacoli dei tanti mangiafuoco che punteggiavano le vie del centro storico. Sempre affascinanti da seguire.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 13 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top