Tragedia in montagna: muore l'alpinista Bernasconi.

Questa volta la montagna, quelle vette innevate che tanto amava , lo ha tradito. Matteo Bernasconi, 38 anni, noto alpinista dei Ragni di Lecco , e stato travolto da una valanga nel Canale della Malgina, Pizzo del Diavolo.
L’allarme era partito ieri sera. Il ritrovamento dell’auto all’imbocco della valle ha permesso di concentrare le ricerche. Impegnati il Soccorso alpino, VII Delegazione Valtellina Valchiavenna, Stazione di Sondrio, con tecnici e (unità cinofile da valanga) e con il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza.
"Alcune ore dopo, il ritrovamento, ma non c’era più nulla da fare. Il recupero è terminato stamattina, con l’elicottero di AREU (Azienda regionale emergenza urgenza Lombardia), decollato dalla base di Caiolo."
Valerio Rebai Soccorso Alpino

Bernasconi originario di Como, era entrato a far parte dei Ragni della Grignetta nel 2003, prima di diventare Aspirante Guida Alpina (2009) e Guida Alpina (2011), trasformando la sua passione in una professione.La sua prima spedizione in Patagonia risale al 2006.
Matteo lascia la moglie e un figlio di due anni.
Sconforto e dolore nella comunità alpinistica nella quale il "Berna'' come lo chiamavano gli amici era figura conosciuta e stimata. Ieri su facebook centinaia di messaggi di affetto e dolore, un modo per ricordare l'amico e alpinista Matteo 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
16 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top