A Morbegno una lezione sulla Brexit

Evitare di seguire il modello del Regno Unito, fare squadra e collaborare per costruire un’Europa più forte: questi gli obiettivi primari da inseguire, espressi nel convegno sulla Brexit, tenutosi nella città del Bitto domenica scorsa. Incontro promosso dal Circolo PD “Giulio Spini” di Morbegno e Bassa Valle, con protagonisti Alessandro Alfieri, senatore, membro della Commissione Affari Esteri, e Andrea Pareschi, esperto di sistema politico ed elettorale britannico. Come si è arrivati al referendum e agli accordi tra Regno Unito e Unione Europea, quali le conseguenze della Brexit e gli accorgimenti da adottare.
Oggi nel Regno Unito risiedono e lavorano circa 700mila italiani, tra di loro anche valtellinesi e valchiavennaschi, che hanno preferito espatriare alla ricerca di opportunità lavorative e di vita più favorevoli. Poiché solo una parte di essi è iscritta all’AIRE, non è possibile possedere dati sicuri. L’interesse per la situazione inglese deve essere alta, occorre tutelare e garantire i diritti dei nostri cittadini emigrati, lavorando con gli altri Paesi europei, in un’ottica di solidarietà. Forte il nostro interscambio con l’Isola di Sua Maestà: esportiamo 23 miliardi in merci.
Fin dagli anni ’70, inizio del processo di integrazione europea, il Regno Unito ha tenuto una posizione più defilata nei confronti dell’Unione. L’idea del referendum sulla Brexit, sancito il 23 giugno 2016 con l’allora premier David Cameron, è nata al fine di soddisfare le richieste di una parte del partito conservatore. Dopo numerosi rinvii e ripensamenti, l’ufficialità dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione dovrebbe arrivare a fine mese.
Ora più che mai, con la presenza sulla scena di importanti attori come Russia, Stati Uniti e Cina, l’Europa deve rafforzare il proprio operato, e costituire un esercito unico europeo per tenere il passo.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
4 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top