Rinasce la cappella del Carmelo.

Tutta Fenile si è ritrovata, sabato, attorno alla cappella del Carmelo, a “Volta di cavai”, località di mezza costa di Gerola Alta, per la benedizione del restauro del monumento religioso. Voluta dalle famiglie Spandrio e Acquistapace, del posto, è stata restaurata da Greta Acquistapace. Un’opera d’arte messa in risalto dall’affresco, che raffigura la Madonna con Bambino tra i santi Giuseppe e Antonio Abate, costruita nel 1838.

La messa celebrata dal vicario episcopale don Corrado Necchi e da Padre Rodriguez della parrocchia di Gerola, alla presenza del sindaco, Rosalba Acquistapace, e del comandante dei Carabinieri di Morbegno, Antonio Sottile, ha preceduto il momento della benedizione. La cappelletta è situata in un luogo carico di significato e misticismo: secondo antiche leggende i cavalli che trasportavano la merce, arrivati a questo passaggio, non volevano più proseguire, per la presenza di spiriti maligni. La cappella serviva proprio per scongiurare queste presenze. Si tratta di un intervento conservativo, al fine di mantenere e conservare la materia originale e storica dell’opera. Le crepe e le lacune sono state sistemate attraverso un lavoro di ritocco. Collette tra i parrocchiani, fondi di Ecomuseo Valgerola e del Comune, soldi di residenti e turisti hanno reso possibile l’iniziativa.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
12 + 6 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top