La vita è bella. In corsa con Daniele.

Una voce corale, che all’unisono ha messo assieme i 460 partecipanti che, tra la gara di corsa in montagna e la camminata per le vie di Buglio in Monte, hanno gridato al cielo “La vita è bella”.
La voce di Daniele, scomparso nell’ottobre 2018 dopo essere stato travolto da un’auto mentre, in sella alla propria moto, rientrava a casa, migliore interpretazione non poteva averla che con questa giornata, nata dalla ferrea volontà dei familiari del giovane di creare un appuntamento che andasse oltre il ricordo. A dare man forte a Gianna e Gianpiero Bertolini, genitori del ragazzo, una folta e volenterosa schiera composta dalla popolazione del paese retico, e dall’associazionismo di Buglio in Monte. E poi il comune, gli Alpini, la protezione civile e la Fondazione Pro Valtellina Onlus. Con loro, i compagni di scuola e gli insegnanti del giovane che, da quella tragica sera di quasi un anno fa, non hanno smesso per un solo istante di continuare a sentire Daniele parte del gruppo. E ieri, Daniele c’era, e il termine “memorial” sta quasi stretto ad una iniziativa che espressione più vitale non poteva avere.

Ben 160 gli atleti impegnati in un percorso di undici chilometri e mezzo che, articolato attorno all’abitato di Buglio in Monte, ha toccato la quota massima di 1065 metri. Una competizione vivace e altamente competitiva, accompagnata per gran parte del proprio svolgimento dal duello tra i due apripista, Mirko Bertolini e Francesco Della Torre, compagni di squadra della Recastello Radici Group. Duello risolto da un appassionante sprint nel quale a primeggiare è stato Della Torre. Seconda e terza piazza, rispettivamente per Mirko Bertolini ed Enrico Gianoncelli.

Tra le donne, primo gradino del podio a Lucia Moraschinelli, che ha distanziato non poco le concorrenti Camilla Rossi Cavallotto e Monica Bonesi, rispettivamente seconda e terza.

Una manifestazione il ricavato della quale confluirà nel fondo intitolato a “La voce di Daniele”, ed il cui ammontare, raddoppiato da Pro Valtellina, verrà devoluto all’ITIS “Mattei” al fine di consentire agli studenti più meritevoli di intraprendere una vacanza studio o stage all’estero.

Durante la mattinata, poi, la commemorazione della messa presso la parrocchia di Buglio, all’esterno della quale erano dislocati partenza ed arrivo della competizione.

Tanti i presenti per una celebrazione sentita, intima ma fortemente partecipata. Come tutta questa memorabile domenica di sole.
E Daniele c’era.
 

 

 

 

 

 

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
4 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top