Novate e Samolaco sott’acqua

Si è risvegliato così, travolto dall’acqua e dal materiale di riporto, questa mattina, il Lido di Novate Mezzola. La spiaggia sul lago invasa dai detriti. Scene mai viste, almeno a memoria d’uomo.

Ai gerenti la struttura non è rimasto che rimboccarsi le maniche ed attivarsi per cercare di salvare il salvabile e liberare dai tronchi e dai rami gli edifici. Triste vedere gli ombrelloni e i lettini sommersi dall’acqua limacciosa. Anche se gli interessati garantiscono che verrà fatto tutto il possibile per ripristinare lo status quo ante e garantire l’apertura della struttura per la stagione estiva.

Pochi chilometri più sopra, all’altezza di Somaggia di Samolaco, una seconda esondazione, questa volta del torrente Pissarota ha inondato la statale 36, obbligando alla chiusura del tracciato, da Novate Mezzola a Chiavenna, da poco dopo le 10 di stamane fino alle 15, con deviazione obbligatoria sulla provinciale Trivulzia. Per esplodere, poi, su un altro fronte, quello della frazione Giumello, progressivamente invasa dall’acqua tant’è che nel tardo pomeriggio di oggi, poco dopo le 17, la provinciale ha dovuto essere chiusa al traffico. Sotto assedio anche Casenda di Samolaco con vaste aree a prato e coltivi allagate. Per tutto il giorno il sindaco del posto, Michele Rossi, e i tecnici comunali, unitamente a vigili del fuoco e protezione civile sono stati impegnati in sopralluoghi a presidio del territorio.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top