Bassa Valle. Esonda il torrente Lesina.

E’ una notte insonne quella che ha accompagnato gli abitanti della bassa Valtellina, nella zona compresa tra i comuni di Delebio, Piantedo ed Andalo Valtellino.
Qui, dall’una e trenta e fino alle nove di questa mattina, non un solo attimo di tregua per quello che già viene annoverato come l’evento alluvionale più violento di sempre e secondo solamente a quello del 1911.
Il bollettino, che fortunatamente non riporta di vittime o feriti tra gli abitanti della zona, è davvero drammatico e le immagini parlano da sole.
In località Tavani, l’esondazione del torrente Lesina non ha risparmiato le abitazioni, inondando letteralmente i piani bassi delle case.
Le acque dello stesso torrente, straripate nella parte più bassa del paese di Delebio, hanno altresì creato degli innalzamenti talmente alti del livello fluviale tali da lambire il ponte sulla ex strada statale 38 e quello che si staglia sopra i binari della ferrovia: naturalmente interrotti, lungo questo tratto, i passaggi al traffico automobilistico e ferroviario.
Trasformata in palude l’intera area industriale, dove già si contano i danni di un evento straordinario che ha oltremodo danneggiato, rovinando in maniera irreparabile, praticamente tutte le colture del territorio, soprattutto quelle di mais.
Smottamenti vengono registrati in Val Lesina: il terrore, tangibile negli occhi di tutti gli abitanti di questa zona, è che i detriti creati dalle frane possano andare ad intasare i canali affluenti al torrente, provocando così ulteriori straripamenti che andrebbero a riversarsi, come già accaduto, proprio nei comuni bagnati dalle loro acque.
A Piantedo, la parte bassa del territorio comunale è di fatto ridotta ad un acquitrino. Qui, il tratto stradale della SS 38 è ricolmo di pozze che mettono in serio rischio il passaggio degli automezzi e l’incolumità degli automobilisti. L’invito è a prestare la massima attenzione durante la guida.

Incessante l’attività dei Vigili del Fuoco, assieme a Protezione Civile, Carabinieri, Polizia, Forestali e tanti, tanti volontari.

Fra questi, qualcuno trova la volontà di parlare, lamentando una scarsa manutenzione lungo gli argini del torrente Lesina.
 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
1 + 5 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top