Muretti a secco, un corso da 40 ore

Un corso di 40 ore settimanali per la diffusione della pratica di manutenzione dei muretti a secco che connotano e delimitano i vigneti di mezza costa della nostra provincia, divenuti patrimonio immateriale dell’Unesco grazie all’interessamento fattivo di Pro Vinea. La stessa che, insieme al Polo di Formazione Professionale Valtellina di Sondrio, ha sposato l’iniziativa formativa varata dalla Comunità Montana Valtellina del capoluogo e presentata ieri ai media.
La prima edizione del corso di promozione delle tradizionali tecniche costruttive del patrimonio terrazzato è partita il 2 aprile scorso e si concluderà il 28 maggio, rivolta agli studenti del 4 anno dell’indirizzo Operatori Edili del Polo di Formazione Professionale diretto da Evaristo Pini.
Già all’opera sul vigneto che si trova lungo la strada provinciale che da Chiuro sale verso Teglio, gli studenti, stanno dando prova di abilità non comuni sotto la supervisione del loro insegnante, Antonio Bongiolatti.
Ma un secondo e un terzo corso sono in programma per l’autunno-inverno prossimi, destinati a tutti i potenziali interessati, dalle case vinicole, agli agricoltori, agli appassionati, giovani e meno giovani, e disoccupati. Nel segno di una crescita di consapevolezza rispetto al valore del patrimonio Unesco di cui è fervida portabandiera la presidente di Pro Vinea reduce, anche da un Vinitaly in grande spolvero per la nostra produzione vinicola.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 12 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top