Olympic Morbegno, largo ai giovani

Una realtà in espansione non solo a livello sportivo, ma anche sotto l’aspetto sociale. Si tratta dell’Olympic Morbegno, che con l’Open Day di sabato scorso, tenutosi allo stadio Amanzio Toccalli, ha presentato i programmi e gli obiettivi annuali per quanto riguarda le categorie di partenza del settore giovanile. Sono passati tre anni dalla fusione tra Morbegno Calcio 1908 e Olympic Retica, nel frattempo il sodalizio ha inglobato quattro discipline: calcio, calcio a 5, tiro alla fune e volley.
È grande la dedizione e l’interesse verso le giovani leve, tutto è partito con il progetto Dedalo, che compie il suo secondo anno di vita e ha l’ambizione di formare e innalzare la formazione dei tecnici e dello staff e di sviluppare un settore giovanile di qualità. Numerosi i piccoli atleti e i genitori che hanno aderito all’Open Day, con il vice presidente Massimo Chistolini ad occuparsi del calcio, mentre il direttore generale Maximilian Fattarina si è dedicato all’ultimo ingresso nella famiglia, il volley.
Il volley punta esclusivamente sul settore giovanile, non sarà per ora costituita la prima squadra. Diverse le formazioni che faranno parte del sodalizio: Minivolley, a partire dai 6 anni, Under 12, 13, 14 e 16, con allenamenti e partite presso la palestra di Sant’Antonio. Coordinatore di tutti gli allenatori Roberto Scarinzi.
I ragazzi durante la giornata d’apertura, suddivisi in tre gruppi in base alle fasce d’età, hanno svolto alcune attività sotto la direzione degli allenatori del vivaio, coadiuvati dal team leader Fabio Foiadelli e delle partitelle avvincenti su campo ridotto.

 

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
5 + 2 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top