Auto storiche a Valfurva.

 

Per la prima volta in 25 anni la ‘Leggenda di Bassano’ fa tappa a Santa Caterina Valfurva. Domenica 23 giugno, il raduno internazionale di auto storiche, sportive, decappottabili, da competizione.
Un viaggio dagli anni Venti ai giorni nostri, a bordo di 110 esemplari d’epoca, tra questi un’Alfa Romeo Register RL del 1923 guidata dalla coppia inglese Tony Best e Matt Thomas. L’auto più giovane, invece, un’elegante Ferrari, naturalmente rossa, 458 Special, del 2015. A bordo l’equipaggio composto da Massimo Valotto e Maria Pia Viaro.

A scortare i partecipanti lungo il passo del Gavia, fin nella perla della Valfurva, oltre ai fan, anche la neve. Mezzi intramontabili, dalle carrozzerie fiammanti, vere bellezze su quattro ruote, capaci di compiere quasi 600 km in tre giorni, attraverso gli scenari di Madonna di Campiglio, Parco Adamello Brenta, Passo del Gavia, e naturalmente Santa Caterina. Tappa di arrivo: Bassano del Grappa, dove il raduno è nato nel 1994, grazie alla passione della famiglia Marzotto. Equipaggi competenti e coraggiosi, contro i quali poco ha potuto la pioggia incessante; il passaggio da Santa Caterina domenica 23 giugno, appena prima che le autorità provinciali chiudessero la strada per l’aggravarsi delle condizioni della frana del Ruinon. Parterre d’onore, la piazza dedicata ad Achille Compagnoni, storico alpinista del posto, che il 31 luglio 1954 conquistò la cima del K2.

Qui, per i piloti, provenienti da tutto il mondo, un provvidenziale pit stop presso un bistrot Ginger, per un pieno di assaggi tipici.

La voglia di tornare a percorrere le strade di questo meraviglioso lembo di Alpi non manca. La bellezza non ha confini.

 

  

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
10 + 3 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top