PAC 2020 2021: AGRICOLTURA INNOVATIVA, AGRICOLTURA “SMART” LEGGERO TAGLIO DI RISORSE

Calo del 5% dei contributi sebbene le risorse resteranno importanti. L’imminente riforma della Pac, Politica Agricola Comunitaria, per gli anni 2021-2027, punterà sull’innovazione e sulla sostenibilità dell’agricoltura garantendo circa 300 euro a ettaro per ogni superficie agricola. I pagamenti diretti non si toccano e rimangono al centro, ma cambiano i sistemi di calcolo. L’ottica è quella di tutelare chi lavora realmente la terra evitando di favorire qualsivoglia speculazione legata al “greening”, che viene abolito, e al possesso dei titoli di pagamento.
L’agricoltore, infatti, presenterebbe annualmente la domanda di contribuzione con le superfici ammissibili e riceverebbe un pagamento uniforme per ettaro senza necessità di avere titoli.
A fare il punto sulla situazione del settore agricolo in Europa autorevoli relatori quali Angelo Frascarelli, del dipartimento di scienze agrarie, alimentari ed ambientali dell’Università di Perugia, Stefano Leporati, responsabile nazionale delle Politiche Economiche di Coldiretti, Fabio Rolfi, Assessore Agricoltura Regione Lombardia, Ermes Sagula, responsabile Regionale CAA Coldiretti Lombardia.
L’agricoltura del futuro dovrà essere “smart”, come ha sottolineato Angelo Frascarelli, ossia intelligente, veloce ad interpretare i cambiamenti per stare sul mercato intercettando le aspettative. Un cambio di paradigma verso una agricoltura europea biologica più rispettosa del territorio, meno orientata al produttivismo e concentrata sulla qualità del prodotto. Coldiretti da sempre lungimirante in questo senso.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 1 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top