E’ più festa della mamma con l’azalea Airc

Non è festa della mamma senza l’azalea della ricerca, il fiore che da trent’anni a questa parte è simbolo della lotta contro i tumori femminili condotta da Airc, associazione italiana per la ricerca sul cancro. 20Mila i volontari impegnati in questa iniziativa su tutte le piazze italiane, nella giornata di domenica, 12 maggio, per recitare, ad una sola voce, lo slogan della campagna “Contro il cancro, io, ci sono”.
Molti i punti distribuzione allestiti in Valtellina e Valchiavenna, 39 in tutto,  da Campodolcino a Livigno, con più postazioni previste nei centri principali.
Un regalo davvero speciale per festeggiare tutte le mamme e, insieme, contribuire a garantire continuità ai ricercatori che, ogni giorno, lavorano per migliorare la prevenzione, la diagnosi e la cura dei tumori femminili.
I tumori ginecologici interessano, invece, circa 16mila pazienti in Italia con significativo aumento della sopravvivenza a cinque anni anche per quelli dell’endometrio e della cervice uterina, mentre più complessa è la situazione per il tumore all’ovaio. Pressante resta, quindi, l’impegno di Airc nel finanziare le borse di studio dei ricercatori.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 13 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top