17 anni. Il silenzio assordante di una morte

 

Nel tardo pomeriggio di ieri, proprio in questo campo situato a Montagna in Valtellina, siamo a pochi metri dalla sede della Motorizzazione Civile, il ritrovamento del corpo senza vita di una ragazza, una diciassettenne. Accanto a lei, una pistola. (Tutto in esterno)
Un caso sul quale sono in corso le indagini da parte degli inquirenti e dei Carabinieri della Compagnia di Sondrio, all’operato dei quali non vogliamo neanche lontanamente andarci ad affiancare, lanciando ipotesi che tra tanti dubbi, potrebbero solamente risultare fuorvianti e inesatte in un momento come questo. Che è il momento del dolore. E delle riflessioni.
L’idea del suicidio rimane probabilmente la più accreditata e richiama alla mente un fenomeno tristemente ricorrente nella nostra provincia, nella quale il male di vivere miete vittime, troppo spesso giovani, con una periodicità regolarmente funesta e forse, quella di ieri, potrebbe essere l’ultima tragedia di una copiosa lista.
Fare retorica spicciola sarebbe troppo semplice, perché dietro ad ognuno di questi eventi vi è una personalità segnata, una storia intima e sofferenze a volte non ascoltate a cui si tenta di dare risposte estreme. Ne abbiamo parlato con Don Gigi Pini, fondatore assieme a Don Mazzi di TREMENDA XXL, un progetto nato al fine di fronteggiare i disagi della vita, soprattutto quella giovanile, nella nostra provincia.

Un terreno complesso, quello che ha per sfondo la provincia di Sondrio, e nel quale delicate situazioni familiari o senso di inadeguatezza nei confronti della comunità, così troppo spesso giudicante, possono indurre ad un gesto tanto disperato. Difficile, allora, trovare una risposta ad un fenomeno tanto drammatico attorniato da un silenzio assordante. Con ogni probabilità, il dialogo, il saper ascoltare, tanto potrebbero nel fronteggiare il fenomeno del male di vivere.

 

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
6 + 11 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top