Incidenti stradali, la Prefettura alza la guardia

La direttiva del ministro dell’Interno Lamorgese, diramata a tutte le Prefetture d’Italia per invitarle a tenere alta la guardia contro le stragi del sabato sera, è giunta ieri pomeriggio sul tavolo di Salvatore Pasquariello, Prefetto di Sondrio, che già si era attivato in tema. Convocando, al mattino, la riunione tecnica di coordinamento delle Forze di Polizia della nostra provincia, presenti Angelo Re, Questore, Emanuele De Ciuceis, Antonello Reni e Alessandro Grattarola, rispettivamente comandanti provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Stradale e disponendo per la convocazione immediata dell’Osservatorio per l’incidentalità stradale, costituito il 2 dicembre scorso, ma non ancora entrato nella sua piena operatività.
Uno strumento che è incardinato in un altro organismo, la Conferenza Provinciale Permanente, e che permetterà di esaminare i punti critici della nostra viabilità statale, provinciale e comunale.
Non solo le forze dell’ordine, però, in prima fila nella prevenzione dell’incidentalità stradale. Ieri pomeriggio, il Prefetto ha fatto il punto anche con Fabio Molinari, provveditore della provincia di Sondrio, sui progetti attivati, come “Icaro” e “La voce di Daniele” e le attività di formazione in classe condotte dalle forze di Polizia.
Sul modello di quanto accaduto in provincia di Empoli, dove un’insegnante, l’indomani dal tragico incidente costato la vita a 6 ragazzi in Alto Adige, ha aperto la propria lezione con un’ora di sicurezza stradale, verrà introdotti approfondimenti sul tema anche nelle aule delle scuole della provincia di Sondrio.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
3 + 7 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top