Del Barba per Renzi, “forever”

Giovanni Curti, segretario provinciale del Pd di Sondrio, non l’aveva affatto benedetto, il traghettamento dei renziani in una nuova formazione politica. E in una nota stampa aveva stigmatizzato come negativa la notizia della formazione di Italia Viva in cui “confluirà – era scritto – anche l’unico parlamentare Pd della nostra provincia, Mauro Del Barba”.
Passaggio inevitabile, appartenendo il parlamentare morbegnese, ai renziani della prima ora, quelli che, da subito, dalle primarie del 2012, attraverso il Comitato Sondrio per Renzi, avevano supportato il candidato fiorentino, il più votato anche in provincia di Sondrio. Poi l’elezione di Del Barba a senatore nel 2013, nella circoscrizione Lombardia, e la rielezione a deputato nel marzo dello scorso anno, sempre nelle fila Pd.
Quindi, la diaspora, col passaggio a Italia Viva dal 19 settembre scorso. Traghettamento convinto, in una fase cruciale per il paese, che vede, in questi giorni, i deputati esprimersi sulla riforma del Parlamento e sul taglio di quelle che, i M5S, chiamano le poltrone. Da 630 a 400 deputati e da 315 a 200 senatori. E chissà se e quanto, in futuro, le compagini minori potranno ancora essere rappresentate. Italia Viva, quindi, come stampella, almeno sulla carta, del Governo di nuova formazione, prodotto, del resto, del “Renzi-pensiero”. Una proposta che Del Barba definisce riformista.

  • Commenti

0 Comments:

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
8 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.
Scroll to Top